Spagna: Selae introduce il riconoscimento facciale per evitare il gioco tra i minori

Il governo contrattacca con una mossa tempestiva di responsabilità sociale per fermare le critiche mosse sempre più frequentemente sulla mancanza di controllo nel gioco online per la presenza di giocatori minori di età o autoesclusi, in particolare nelle piattaforme di gioco online di SELAE. Così, la Sociedad de Apuestas y Loterías del Estado ha lanciato un bando per la realizzazione di un servizio di verifica documentale dell’identità dei partecipanti ai giochi che presuppone il contributo di un’immagine facciale per verificare la corrispondenza tra i documenti presentati e il riconoscimento facciale.

Per questo nuovo servizio, Selae assegnerà 2.500.000 euro alla società che realizzerà il servizio che dovrà svolgere le seguenti funzioni: al cliente verrà chiesto di fornire un documento di identità e un’immagine del volto. L’autenticità del documento sarà validata, verificherà che il portatore del documento sia la stessa persona identificata e che il portatore del documento corrisponda all’immagine inserita del volto.